> Consigli utili > Contatti: come e cosa fare > Chi contattare? - 10 suggerimenti di coppie Parship

Contatti: come e cosa fare

Chi contattare? - 10 suggerimenti di coppie Parship

Prima di arrischiarsi a cucinare il primo arrosto, accetta i suggerimenti di un mago della cucina! E se poi vuoi cercare un partner on line... Ecco 10 ricette di coppie gayParship per raggiungere il successo.

1. Abbandona per una volta il "tuo schema"

Uno sportivo, alto 1 metro e 85 e non troppo secco - Giulio (41) aveva un'idea concreta di come sarebbe dovuto essere il suo uomo ideale. Ma una volta incontrato Tommaso, che non rientrava proprio in questo quadro, all'improvviso non le importò più nulla di quelle esigenze: "Visti, innamorati e insieme da allora!". Dovresti essere flessibile soprattutto per ciò che riguarda l'aspetto fisico: nella vita reale dei criteri di ricerca così rigidi non portano a nulla. Capita invece che una, a cui di solito piacciono degli uomini ben messi, si prenda una cotta per un bel "piccoletto", oppure che un altro s'infiammi per qualcuno un po' più giovane o più vecchio rispetto alle sue normali aspettative.

2. Non sei sicuro che vada bene? Una email non guasta mai...

Donato (43) ne era certo: un uomo con dei figli piccoli non faceva per lei. Perciò, all'inizio, voleva rifiutare l'invito a conoscersi di Umberto (47, divorziato, tre figli). Ma poi, invece, ha rischiato: ha mandato una email e ha scoperto che i suoi figli avevano già 17 e 26 anni. Donato ed Umberto sono diventati una coppia. Il suggerimento: se un profilo, complessivamente, ti interessa, non stare lì a cavillare su quei dettagli che potrebbero rappresentare un "problema". Basta informarsi meglio...per innamorarsi!

3. Non scartare a priori troppi candidati

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: non diminuire a priori le tue chance, escludendo il contatto con la maggior parte dei candidati. Margherita (50), per esempio, stava quasi per perdere il suo nuovo amore, Giuseppina (58), perché l'aveva irritata il fatto che lei non avesse dato alcuna informazione alla voce "Chi è lei". Lasciati sorprendere come ha fatto Margherita, segui anche solo le indicazioni dell'affinità di coppia (date dal PC, punteggio di compatibilità)! Del resto, non esiste garanzia che vi innamorerete, neanche nel caso di profili on line che ti sembrano perfetti.

4. Rispondi alle richieste di contatto

Anche le richieste di contatto da parte di qualcuno che non rientra nel tuo "schema" meritano quantomeno una seconda occhiata: non sei curioso di scoprire che tipo di persona è desidera conoscerti? Una semplice risposta non ti impegna ad alcunché. Così Claudio (34) si è dato una scossa e ha chiamato Nicola (30). Ciò che lo scoraggiava da principio, era la distanza - lui viveva a 340 km -, non esattamente il suo ideale. Oggi stanno insieme.

5. Prendere l'iniziativa

Essere cercati o prendere l'iniziativa? A tutti piace essere cercati ed è un po' più impegnativo cercare. Ma in un sistema come gayParship stare solo ad aspettare significa non utilizzare al meglio il servizio e perdersi delle potenziali occasioni.

6. Non avere remore a compiere il passo successivo

Quando il contatto è stato stabilito ed approfondito, bisognerebbe compiere subito il passo successivo: chiama, prendi un appuntamento. Incontrarsi evita di lasciar correre troppo la vostra fantasia. Anna e Vittoria (entrambe 37) si sono incontrate sei giorni dopo aver stabilito il primo contatto, "per far sì da non diventare troppo intime nelle nostre lunghissime emails (fino a sette pagine ciascuna!)" - e di persona, per fortuna, ci siamo intese altrettanto bene.

7. Rifiuto con riserva - anche questa è una possibilità

Diana (33) ha preso congedo da alcune donne che l'hanno contattata scrivendo, ogni volta, qualche riga gentile. Inoltre aveva l'abitudine di non cancellare subito dalla propria "Casella Postale" i contatti. Franca (34), con cui il contatto per email fino ad allora non era stato brillante, le rispose che si dispiaceva molto di chiudere i rapporti senza prima averla almeno incontrata. Diana rimase stupita. Il ghiaccio era rotto. Il risultato: sono una coppia felice fin dall'ottobre del 2004.

8. Andare rilassati al primo incontro

È una verità quasi lapalissiana: cerca di essere rilassato e di non avere troppe aspettative al primo appuntamento con la persona che hai conosciuto on line. Sappiamo da molti dei nostri utenti che questa regola funziona. Per esempio Monica (35): aveva un appuntamento con Donatella (36) alle 18, al mercatino di Natale. "Ci sono andata pensando che alle 20 sarei tornata a casa a scrivere cartoline d'auguri", ricorda. Ma le cose andarono diversamente...

9. Anche se qualcosa va storto, si può comunque andare avanti

Diciamolo: ogni appuntamento mette un po' di agitazione. Ci possono essere delle situazioni irritanti: è normale. Per esempio, lui chiede di pagare alla romana, perché magari l'ultimo uomo con cui usciva non amava farsi invitare - e lui lo (mal) interpreta come un rifiuto. La storia d'amore fra Martino (49) e Giovanni (59) cominciò con un bel malinteso: si aspettavano reciprocamente in posti diversi. Il consiglio? Bisogna essere costanti e non soffiare troppo sulle braci di un piccolo errore.

10. Prendere subito un secondo appuntamento

Ti sei innamorato sempre a prima vista dei tuoi ex partner? Sì? Ma non dimenticare che la particolare situazione, ovvero come si è arrivati a conoscersi, influenza molto te e la persona che hai conosciuto on line. Non liquidare lui/lei in modo precipitoso solo perché l'appuntamento è stato carino ma niente di più. Già dalla volta successiva, quando riuscirete a comportarvi in modo più rilassato e naturale, la cosa potrebbe prendere una piega completamente diversa. E' successo esattamente così ad Elena e Felicita (entrambi 38). Con un po' di fortuna, anche tu avrai un grande successo da raccontare.

Redazione gayParship

Prova gayParship gratis

Io sono
Sto cercando

Si applicano le CGI e l’informativa sulla protezione dei dati personali. L’abbonamento gratuito prevede l’invio periodico di e-mail contenenti offerte relative all’abbonamento a pagamento e ad altri prodotti offerti da PE Digital GmbH (è possibile recedere in qualsiasi momento).

Error with static Resources (Error: 418)